Tag: vaniglia

Le essenze naturali per la gioia quotidiana

solido gourmande

Ci sono profumi che evocano istantaneamente momenti felici e ci fanno sentire bene perché legati alla nostra memoria olfattiva, appartengono al nostro vissuto soltanto, rendendo uniche le nostre esperienze. Ci sono essenze naturali invece che possono infondere gioia e un senso di serenità a prescindere dal ricordo olfattivo collegato. Sarebbe bello svegliarsi al mattino sapendo di avere l’elisir della gioia e del buon umore, che con qualche spruzzata appena svegli ci faccia partire con una visione più rosea della giornata.

Ovviamente la formula magica non c’è per risolvere i problemi, ma esiste  la magia evocativa degli oli essenziali capace di metterci nella giusta vibrazione energetica

 

l’aromaterapia ci dà un aiuto in più nella scelta di essenze per creare profumi per aumentare il senso di gioia, di buon umore e predisposizione all’ottimismo; queste essenze e profumi sono molto utili specialmente nei momenti in cui ci sentiamo di cattivo umore senza un apparente motivo o ci serve un catalizzatore per avviare il primo pensiero positivo della giornata.

Non lasciare che la tristezza avvolga le tue giornate, a volte basta una buona fragranza naturale per ritrovare buon umore, un piccolo piacere quotidiano…

Ne ho scelte qui alcune per te: si tratta di essenze che appartengono al gruppo floral e fruity e alla famiglia olfattiva gourmand. I gruppi floral e fruity li abbiamo visti nei  post dedicati, la famiglia olfattiva gourmand fa parte della classificazione dei profumi, nella quale rientrano quelle fragranze in cui predominano odori che ricordano certi cibi, quindi evocative di sensazioni gustative.

Vediamo adesso le essenze della gioia per creare profumi personalizzati:

FRUITY e GOURMAND

Vaniglia: è una essenza gourmand perché evoca chiaramente gli attraenti aromi di una pasticceria per cui mette subito in una sensazione di benessere e conforto psicologico, di gratificazione sensoriale; chi non ha mai sentito l’assoluta crede che l’odore di vaniglia sia quello della bustina di vanglina Paneangeli, infatti quando la sentono per la prima volta provano una certa delusione perché l’odore è molto diverso: la dolcezza e la polverosità sono tenui, ma c’è una cremosità narcotica, una rotondità che evoca certe sfumature di fiori carnali e sensuali come l’ylang ylang ( ricorda che in fondo la vaniglia è un’orchidea…)

Prova a mettere una goccia di vaniglia assoluta e una di ylang ylang su una striscia di carta assorbente, chiudi gli occhi e senti cosa arriva alla tua mente…

Tonka (Dypterix odorata): estratta dalle fave di questa pianta, è una assoluta sotto forma di una pasta cristallizzata; è una delle essenze più eclettiche che io conosca: chi la sente per la prima volta percepisce l’aroma di mandorla, dolce e polveroso, ma nel tempo annusando bene arrivano quelle note di fieno dolce, secco, l’odore della cumarina, sostanza presente al 90% nella tonka. E’ un profumo ancestrale, anche questo gourmand, che ha la proprietà di rallegrare, rilassare e vedere tutto sotto una luce più ottimistica; Suzanne Fischer-Rizzi la consiglia in associazione con Gelsomino e Pompelmo per un effetto antidepressivo e euforizzante (armonia olfattiva garantita, ma la tonka secondo le indicazione IFRA va utilizzata sotto lo 0,1 % nella miscela totale)

Provala insieme alla Vaniglia per avvolgerti in una fragranza morbida e dolce che sa di talco e  di altri tempi…

bergamotto: l’essenza agrumata antidepressiva per eccellenza, mette davvero di buon umore, la userei in tutti i profumi.

pompelmo: io amo molto il pompelmo rosa, ha un aroma più intenso di quello giallo, evoca il profumo tipico della scorza, amara e dolce.

 

FLORAL:

Gelsomino:  aiuta ad aumentare il senso di felicità legato alla percezione dei sensi e del corpo;

ylang ylang: dona la gioia sciogliendo i muri interiori che non ne permettono la realizzazione; aiuta a vedere la felicità a portata di mano già presente nella nostra vita.

Fruity e Floral  sono i gruppi di essenze più efficaci per cambiare in positivo il nostro umore molto velocemente perché arrivano dirette, nette, con un chiaro messaggio colorato di intensa energia.

Queste essenze armonizzano tutte bene insieme, e a seconda che tu ne scelga solo due o tutte quante l’effetto “gioia” sarà garantito. Come sempre ti consiglio di farti una idea tramite la descrizione olfattiva e poi di sentire con il tuo naso le sensazioni olfattive.

Tu cosa sceglierai? Sei più floral o più fruity? non vedo l’ora di saperlo nei commenti qui sotto.

Buon lavoro, e ricorda: la gioia comincia già realizzando il profumo con le tue mani…

CAPITOLO 14: DULCIS IN FUNDO, LA VANIGLIA

Ciao! Siamo arrivati alla fine del nostro viaggio tra le essenze che ci ha fatto entrare nello spirito della giornata del profumo di domani a Riccione.

Ho tenuto per ultima la vaniglia assoluta non a caso: infatti oggi filtrerò una tintura di baccelli biologici di vaniglia che ho messo a macerare in alcol il 21 aprile 2014. Le dosi di vaniglia e alcol per la preparazione le ho prese dal bellissimo testo antico di  Septimus Piesse dal titolo ” The art of perfumery” a pagina 42 ( potete scaricarlo gratuitamente da sito http://www.gutenberg.org/ebooks/search/?query=the+art+of+perfumery

Visto che il testo è in inglese, ho trasformato le misure da libbre a grammi e da galloni a millilitri e ridotto le dosi, risultato:

5 grammi di vaniglia triturati (equivale a 2 baccelli)

100 ml di alcol buongusto

Dunque tra poco la filtro, intanto ho voluto provarla sulla pelle per sentirne l’effetto e l’intensità olfattiva e devo dire che sono rimasta molto soddisfatta! Infatti è come l’assoluta di vaniglia ( Flora forever per me! vedi qui) diluita in alcol e lascia sulla pelle un dolce e caldo aroma, leggermente floreale. La considero come il burro nei dolci, come direbbe Buddy Valastro fa la differenza… e la cosa  molto interessante è che la tintura fatta in casa  costa davvero poco, tre euro, il prezzo dei baccelli; una alternativa all’assoluta per chi vuole un profumo alla vaniglia o una base di alcol vanigliata a cui aggiungere altre essenze, senza spendere una fortuna; ma mi raccomando la vaniglia deve essere biologica e fresca (nel senso ben conservata)!

A proposito della vaniglia ho già accennato qualcosa nei precedenti post, per il suo effetto rilassante, afrodisiaco e  per il buon umore; da sola o in abbinamento con agrumi e fiori crea effetti stupendi.

L’ assoluta è molto concentrata quindi va sempre diluita e provata prima nella piega del braccio; questo vale per tutte e dico tutte le essenze per evitare fenomeni di sensibilizzazione e allergie all’organismo.

Mi soffermo su questo argomento proprio nell’ultimo post di questa serie di capitoli perchè ci tengo che sia chiaro che le essenze, i profumi, le fragranze sono cose meravigliose e rendono la nostra vita più ricca di emozioni ma bisogna usarle con buon senso, quindi informarsi sempre su eventuali effetti irritanti, a volte persino tossici di certi oli essenziali ( chiodi di garofano, cannella, tagete, timo, certi rosmarini, verbena, agrumi, prezzemolo, dragoncello, curcuma, menta verde tanto per citarne alcuni).

Personalmente ho deciso di evitare di usare gli oli non sicuri e utilizzare per il mio benessere solo essenze ben tollerate e diluite nel modo corretto.

Benissimo, dopo questa “romanzina” 😉 vi saluto e vi aspetto con il prossimo post con tutti i dettagli e foto della giornata del profumo di domani!

a prestissimo…
image

Tintura filtrata pronta per l’ uso!

image

 

 

LE FRAGRANZE PER I BAMBINI

 

camomilla testataQuali sono i profumi più adatti ai bambini? vi regalo una semplice formula di un profumino molto piacevole e rilassante che ho composto oggi per mio figlio( ma  è indicatissimo per rilassare anche noi adulti).

Per prima cosa però faccio alcune raccomandazioni:

NON APPLICARE MAI ESSENZE PURE SULLA PELLE, A MAGGIOR RAGIONE SULLA DELICATA PELLE DI UN BAMBINO;

LE DILUIZIONI: 5 GOCCE IN 100 ML DI OLIO DI MANDORLE DOLCI PER I BAMBINI PIU’ PICCOLI, 20- 30 GOCCE IN 100 ML DI OLIO DI MANDORLE DOLCI PER I BAMBINI PIU’ GRANDICELLI.

LE COLONIE: per definizione le colonie hanno una concentrazione di essenza del 3% e un tenore alcolico di 60- 70 gradi. Personalmente ne sconsiglio l’utilizzo ai bambini piccoli.

Il metodo migliore per proporre gli oli essenziali ai bambini è attraverso una lampada per aromi che diffonde nell’ambiente il profumo e le sue proprietà (5-8 a seconda della grandezza della stanza)

Ecco a voi la formula rilassante che ho preparato oggi:

Vaniglia assoluta 10 gocce;

camomilla romana olio essenziale 3 gocce;

neroli assoluta 5 gocce;

mandarino rosso olio essenziale 13 gocce;

Queste sono le essenze più indicate come rilassanti dei bambini e noterete che il profumo della miscela dona pace e serenità, il contrasto armonico tra la dolcezza della vaniglia e la freschezza del mandarino è perfetto e le note floreali-fruttate di camomilla e neroli donano corpo e rotondità alla miscela nel suo complesso. Sembra quasi che qualcuno che ci ha voluto bene ci stesse accarezzando la testa  come quando eravamo piccoli, come se un angelo ci stesse sussurrando  che non ci dobbiamo più preoccupare di nulla e che siamo sempre al sicuro…

Anche qui la struttura del profumo è a piramide con la vaniglia come base, camomilla e neroli come cuore-testa e il mandarino come testa.

Purtroppo vaniglia e neroli sono abbastanza costosi lo so, specialmente se scegliete quelle biologiche che però consiglio visto che parliamo di bambini. Comunque se cercate le confezioni da 1 ml con 15-20  euro (per pezzo) dovreste farcela.

La camomilla  romana non è economicissima ma sicuramente più alla portata. Il mandarino ( per fortuna!) è davvero economico.

Poi come accennavo all’inizio, la camomilla romana è eccellente da aggiungere a un olio di mandorle dolci per massaggiare la pelle irritata e il pancino per alleviare i sintomi delle coliche gassose dei neonati, questo per dire che gli usi che potete fare con queste essenze singolarmente o in melange sono numerosi.

Mi auguro che questa formula vi abbia ispirato a creare, se avete dubbi o curiosità sono a disposizione!

baci!