LA TUBEROSA

 

L’ODORE DELLA TUBEROSA

 

L’assoluta di tuberosa Si presenta come una pasta cerosa di colore arancio scuro quasi marrone.

Partiamo dalla descrizione olfattiva:  profumo unico e complesso, persistente, avvolgente nella sua dolcezza, intenso, pesante, sensuale e narcotico leggermente erbaceo. il fiore fresco emana una fragranza dolce mielata e mentolata, ricorda i fiori di arancio ma senza la nota agrumata; un solo fiore riesce a profumare intensamente una stanza intera tanto è intenso il suo odore!

L’assoluta ovviamente risulta un po’  diversa dal fiore fresco in quanto alcune note più volatili come quella mentolata vengono perdute .

Mi piace tantissimo anche da sola non abbinata ad altre essenze; mi regala un senso di benessere e gioia, con una sola goccia ( diluizione in alcol al 10%) mi sembra di annusare un mazzo di fiori dolci e inebrianti …

LA TUBEROSA IN PSICOAROMATERAPIA

La personalità “tuberosa”  ha un carattere estroverso e spontaneo attento all’estetica, alle belle cose, è seduttivo.

L’essenza, è utile per contrastare stress, irritabilità, conflitti emotivi, ipersensibilità, gelosia, rabbia, disorientamento, ostilità e aumentare stati d’animo positivi come entusiasmo, motivazione, coraggio, espansività, sensualità, spontaneità  espressione di sé…

Il colore delle essenze

 

arcobaleno essenze
il mio arcobaleno di essenze… quanto può essere bello un profumo

Quando pensiamo a una essenza la prima sensazione che ci viene in mente è  ovviamente il suo odore; ma quasi sempre non prendiamo in considerazione il suo aspetto, il suo COLORE. Mi sono avvicinata per la prima volta a questo concetto leggendo il favoloso libro di Mandy Aftel “Essenze e alchimia” dove a pagina 152 introduce questo argomento.

Da allora una delle cose che adoro fare quando compro un nuovo ingrediente (soprattutto assolute)  è osservarne colore e consistenza, sembrano veramente delle gemme preziose e in effetti lo sono…

Di solito le assolute sono più ricche di colore rispetto agli oli essenziali a causa del processo di estrazione: infatti i solventi usati per l’enflerauge estraggono anche i pigmenti colorati oltre alle note odorose più complesse.

Il colore è importante a  livello pratico perchè in molti casi ci fornisce indicazioni sulla qualità  e freschezza dell’essenza: in un buon testo di aromaterapia viene sempre descritto il colore. Per esempio l ‘olio essenziale di camomilla blu per ossidazione passa da un blu- verdastro, blu scuro a  una tonalità blu-nero fino arrivare a un verde giallo (vedi libro “Il grande manuale dell’aromaterapia” di Marco Valussi).

Il colore è importante anche a livello estetico nel profumo che faremo: chiaramente se utilizziamo resine  o essenze come muschio di quercia, balsamo del Perù che sono scure, avremo un profumo marrone ambrato; a molte persone non piace vedere una boccetta di profumo dal colore marrone, per questo i profumi commerciali sono quasi sempre incolore, perchè le molecole di sintesi non contengono pigmenti naturali e spesso le sostanze naturali stesse vengono decolorate.

Secondo me  il colore in una miscela profumata è un valore aggiunto per le fragranze personali aromaterapiche, perché anche il colore ha unaspetto energetico: se ci pensi bene la pianta utilizza l’energia del sole per sintetizzare le sostanze odorose ma anche i pigmenti colorati che la caratterizzano (e altre innumerevoli sostanze…), quindi mantenere il più intatto possibile il fitocomplesso dell’olio essenziale è la cosa migliore da fare in aromaterapia.

Un altro esempio importante di associazione tra colore ed energia è il riequilibrio dei chakra: L’O.E. di camomilla blu è adatto al quinto chakra che ha come colore riequilibrante il blu; il patchouli  di colore arancione rossastro è adatto al primo chakra associato al rosso tanto per citarne un paio.

INIZIA DA QUI!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER E RICEVI GRATUITAMENTE L’E-BOOK “STARTER KIT PER PROFUMIERI BOTANICI”

 

LE FRAGRANZE PER I BAMBINI

 

camomilla testataQuali sono i profumi più adatti ai bambini? vi regalo una semplice formula di un profumino molto piacevole e rilassante che ho composto oggi per mio figlio( ma  è indicatissimo per rilassare anche noi adulti).

Per prima cosa però faccio alcune raccomandazioni:

NON APPLICARE MAI ESSENZE PURE SULLA PELLE, A MAGGIOR RAGIONE SULLA DELICATA PELLE DI UN BAMBINO;

LE DILUIZIONI: 5 GOCCE IN 100 ML DI OLIO DI MANDORLE DOLCI PER I BAMBINI PIU’ PICCOLI, 20- 30 GOCCE IN 100 ML DI OLIO DI MANDORLE DOLCI PER I BAMBINI PIU’ GRANDICELLI.

LE COLONIE: per definizione le colonie hanno una concentrazione di essenza del 3% e un tenore alcolico di 60- 70 gradi. Personalmente ne sconsiglio l’utilizzo ai bambini piccoli.

Il metodo migliore per proporre gli oli essenziali ai bambini è attraverso una lampada per aromi che diffonde nell’ambiente il profumo e le sue proprietà (5-8 a seconda della grandezza della stanza)

Ecco a voi la formula rilassante che ho preparato oggi:

Vaniglia assoluta 10 gocce;

camomilla romana olio essenziale 3 gocce;

neroli assoluta 5 gocce;

mandarino rosso olio essenziale 13 gocce;

Queste sono le essenze più indicate come rilassanti dei bambini e noterete che il profumo della miscela dona pace e serenità, il contrasto armonico tra la dolcezza della vaniglia e la freschezza del mandarino è perfetto e le note floreali-fruttate di camomilla e neroli donano corpo e rotondità alla miscela nel suo complesso. Sembra quasi che qualcuno che ci ha voluto bene ci stesse accarezzando la testa  come quando eravamo piccoli, come se un angelo ci stesse sussurrando  che non ci dobbiamo più preoccupare di nulla e che siamo sempre al sicuro…

Anche qui la struttura del profumo è a piramide con la vaniglia come base, camomilla e neroli come cuore-testa e il mandarino come testa.

Purtroppo vaniglia e neroli sono abbastanza costosi lo so, specialmente se scegliete quelle biologiche che però consiglio visto che parliamo di bambini. Comunque se cercate le confezioni da 1 ml con 15-20  euro (per pezzo) dovreste farcela.

La camomilla  romana non è economicissima ma sicuramente più alla portata. Il mandarino ( per fortuna!) è davvero economico.

Poi come accennavo all’inizio, la camomilla romana è eccellente da aggiungere a un olio di mandorle dolci per massaggiare la pelle irritata e il pancino per alleviare i sintomi delle coliche gassose dei neonati, questo per dire che gli usi che potete fare con queste essenze singolarmente o in melange sono numerosi.

Mi auguro che questa formula vi abbia ispirato a creare, se avete dubbi o curiosità sono a disposizione!

baci!

 

 

 

 

IL PROFUMO PERSONALIZZATO

profumi casola

Ciao e benvenuti nel mio blog dove spero troverai informazioni utili e ispirazioni per cominciare o approfondire l’arte della profumeria naturale. L’ho chiamato gocce di tuberosa  primo perchè le ricette  che scriverò saranno quasi sempre in gocce perchè è il sistema più pratico e alla portata di tutti per dosare la maggior parte delle essenze (anche se i profumieri professionisti misurano tutto in grammi!); secondo, l’ assoluta di tuberosa è la mia passione, il mio odore preferito in assoluto.

Se sei qui forse conosci già i vantaggi di scegliere un profumo fatto con materie prime naturali rispetto a un profumo industriale, infatti il primo ha in sè l’energia vitale della pianta da cui deriva mentre il secondo no.

Ma un profumo naturale personalizzato è molto di più: è creato in base ai gusti e desideri olfattivi della persona  e ne rispecchia la personalità e l’energia.

Infatti scegliendo le essenze che ci piacciono di più rispetto ad altre dimostriamo che esiste affinità tra esse e la nostra energia in quel momento; esistono indicazioni generali per la scelta aromaterapica di certi oli essenziali  rispetto ad altri, ma la decisione finale spetta a noi, dobbiamo annusare oltre che con il naso anche con il cuore e lasciarci andare a quello che il profumo ci comunica.

Tanto per cominciare e inaugurare il mio blog vi lascio qui sotto una belle ricettina che allevia la stanchezza e la pressione bassa visto che è iniziata la primavera e i primi caldi si fanno già sentire. Questa ricetta è tratta dal bellissimo libro  “The fragrant mind” della famosa aromaterapeuta Valerie Ann Worwood:

o.e. eucalipto 15 gocce

rosmarino 10 gocce (io uso quello a cineolo)

Pompelmo 5 gocce

miscelate in un flaconcino da 30 ml di olio di mandorle o alcol, agitare bene. usatelo per massaggiarvi le spalle e il collo