sala da te  

Quando non mi sento bene, per tirarmi su mi capita  di rovistare nei souvenirs dei viaggi che ho fatto. Ieri ho trovato tra le varie cose, un blocco di fogli che avevo scritto prima di partire per Londra nella primavera del 2009; l’avevo scritto per ricordarmi bene tutto quello che volevo vedere e visto che da poco mi ero messa a studiare con impegno l’arte profumiera, avevo dedicato una pagina al tour delle profumerie storiche della città.

In quel periodo oltre ad aver comprato tutti i libri che potevo trovare su profumi, oli essenziali, biografie di profumieri e tecniche di profumeria, amavo molto studiare le formule delle piramidi olfattive dei profumi storici; le sperimentavo nel mio angolino di casa e mi sembrava di sognare quando trovavo l’effetto che cercavo.

i viaggi di quel periodo a Londra ma anche a Parigi, erano una opportunità per scoprire nuove conoscenze, avere nuove idee e spunti di ricerca.

Quella primavera avevo deciso di visitare le profumerie di due marchi storici inglesi: Penhaligon’s e Floris, ma soprattutto volevo visitare il negozio con sala da tè della profumiera inglese Lyn harris: il negozio Miller Harris( a Mayfair in Bruton street) e lo stile dei suoi profumi hanno inciso molto sul mio modo di percepire il profumo e di esprimerlo; ho trovato nel suo modo di comunicare le fragranze qualcosa di me e della mia infanzia; uno stile che ricorda il mondo erboristico, note odorose naturali che ruotano attorno a un tema principale che prende sempre ispirazione dalla natura, che è  (ed è sempre stata) anche la mia prima fonte di ispirazione.

Ho studiato a lungo i suoi profumi e li adoro perchè ognuno di loro mi ha insegnato qualcosa: ho scoperto che legni e agrumi  sono molto belli insieme, il geranio in piccolissime dosi dona sfumature particolari alla rosa, la tuberosa con tonka e vaniglia crea un blend molto dolce e talcato, il vetiver e le ambre danno una bella base a un profumo maschile…

Qualche anno prima lessi anche uno dei più bei romanzi della mia vita: “Il petalo cremisi e il bianco” di Michel Faber; è la storia della giovane prostituta Sugar che grazie alle sue doti persuasive riesce a farsi strada nell’alta società vittoriana. la storia si svolge tra il 1875 e il 1876 appunto a Londra, e siccome a me piace creare atmosfere particolari nella mia mente ancora prima di partire, avevo inserito nella mia mini guida of London del 2009 alcuni assaggi del libro (vedi foto), per portare Sugar con me nel mio tour profumato londinese ; poi vi consiglio di leggerlo perchè descrive gli odori e i profumi della Londra vittoriana in modo davvero realistico…una vera fonte di ispirazione…

foglio londra

P.S. i fogli della mia guida emanano ancora i profumi annusati in quella stupenda vacanza…