Ricerca "lavanda"

Lavanda workbook

 

“-Campi di lavanda? lo interrompe Sugar tutta emozionata.

– si…

-Proprio dove cresce la lavanda?

-bè, si certo…

– Oh William! Come vorrei godere di una tale visione! Sapete che non ho mai visto crescere nulla, tranne che nei parchi di Londra? Un campo traboccante di lavanda! Per voi sarà anche la cosa più naturale del mondo, ma per la vostra piccola Sugar è come un racconto di fate!”

(Il petalo cremisi e il bianco.)

Questo workbook sulla lavanda viaggia sull’onda del giardino interiore dei profumi naturali (se non lo hai ancora scaricato puoi farlo cliccando qui)  per farti vivere questo fiore in un modo diverso: antico e moderno, per il benessere interiore ed esteriore, per la cucina e per l’anima, per farti provare lo straordinario potere della lavanda in tutte le sue forme…

Argomenti trattati:

l’uso dei fiori, dell’olio essenziale, dell’idrolatoun percorso interiore sugli aromi di lavanda e lavandino (dall’odore del fiore a quello dell’essenza pura) con le schede olfattive guida da completare;

consigli pratici per l’utilizzo in aromaterapia;

l’analisi chimica dell’olio essenziale di lavanda e lavandino;

e infine non poteva mancare il Pantry, la dispensa in viola con le ricette.

 COSTO: 12,00 EURO

Per acquistare e scaricare il workbook clicca sul tasto

“lo voglio”

per accedere al pagamento con Pay Pal;

al massimo entro 12 ore  dal pagamento, riceverai il pdf del book direttamente sulla tua posta elettronica



         Ti aspetto nel lavandeto!

 

 

 

 

 

 

 

 

Il mio kit del benessere: lavanda, menta, tea tree

menta lavanda tea tree

Sto emergendo finalmente da una settimana all’insegna dell’influenza: ce le avevo tutte e pure il raffreddore tanto per isolarmi sensorialmente ancor di più dal mio mondo profumato!

In questi giorni di malessere ho utilizzato gli oli essenziali per sentirmi meglio e riflettendo ho focalizzato quali sono stati e quali sono le essenze che in questi anni sono state davvero efficaci per me e per i miei disturbi. Quello che scriverò è il frutto unicamente della mia esperienza personale, di ciò che ho provato letteralmente sulla mia pelle.

Primo: la menta piperita. Questo olio essenziale è uno dei pochi che non uso per fare profumi! al massimo l’ho usato per produrre uno spray contro le zanzare insieme a geranio e lavanda, oppure da rendere fresco un bagnoschiuma o un gel per il corpo;

ma non è per questo che ne ho sempre un flaconcino in casa: lo uso per calmare il dolore cervicale. si perchè io soffro da anni di infiammazione alla cervicale con mal di testa molto intensi; massaggiare 4-5 gocce di menta piperita  su collo, spalle, dietro le orecchie, sulla fronte  e sulle tempie, dona un immediato sollievo al dolore, con un buon effetto anestetizzante! Provare per credere…

Secondo: lavanda o lavandino. Questo olio essenziale oltre che usarlo per fare profumi particolari, lo utilizzo moltissimo per rilassare i muscoli tesi con un auto massaggio alle spalle e al collo; è eccellente per rendere antisettico e rinfrescante un detergente intimo e per lenire il prurito di punture di insetto e infine qualche goccia nel bagnetto e sul cuscino per rilassare mio figlio prima di andare a dormire.

Terzo: Il tea tree. Lo uso moltissimo nel detergente intimo e quando andavo in palestra o in piscina ne stendevo su mani e piedi due gocce per proteggere la pelle dal contagio di funghi e verruche.

80 gocce in un flacone di shampoo da 250 ml, oltre a essere un purificante per la cute dona un piacevole effetto rinfrescante simile alla menta.

Questi tre oli essenziali in casa mia non mancano mai perchè danno risultati concreti e immediati! agiscono subito sulla nostra fisicità e ci accorgiamo subito del loro effetto.

Ci sono altre essenze (e in questo caso parlo di profumi…), che agiscono lentamente nella nostra interiorità e a volte non ci accorgiamo della loro azione, silenziosa e discreta; ma poi succede che un bel giorno ci sentiamo diversi, con pensieri nuovi e sensazioni nuove…

…al prossimo post!