5 METODI PER DIFFONDERE GLI AROMI IN BASE AL TUO CARATTERE

Scopriamo 5 metodi per diffondere gli aromi e a quale carattere e personalità corrisponde la tua scelta preferita.

Nelle nostre scelte, anche le più piccole (anzi soprattutto nelle più piccole) esprimiamo veramente chi siamo. Anche nella scelta di un metodo di diffusione di profumi per l’ambiente esprimiamo la nostra personalità.

Ti va di fare un gioco? scegli tra i 5 qui sotto il metodo che ti piace di più e alla fine del post leggi a che tipo di personalità e di stato d’animo corrisponde la tua scelta preferita.

  1. le candele
  2. incensi
  3. spray 
  4. brucia essenze in vetro o ceramica
  5. diffusori a ultrasuoni 

vediamo uno per uno i pro e i contro di ogni metodo.

1# LE CANDELE

la candela è un classico del vivere la casa per  dare un tocco di calore agli ambienti; in mancanza di un caminetto la candela offre quel conforto speciale, fa “compagnia”; le candele profumate hanno il vantaggio di profumare rapidamente una stanza, di rilasciare un leggero profumo anche da spente come i pot pourri, ma bisogna stare attenti a sceglierle di qualità con profumazioni certificate ifra,  meglio se con oli essenziali puri e naturali; la candela profumata è un incantesimo di luce, colore, e profumo in un unico momento, ma per l’aromaterapia non è il metodo ottimale perché le molecole aromatiche vengono alterate troppo dal calore della fiamma perdendo gran parte del loro potere aromaterapico sottile.

2# GLI INCENSI

Bruciare erbe e resine è senz’altro il metodo più antico di diffusione del profumo. Pro-fumum (dal latino attraverso il fumo) è l’origine della parola profumo e questo la dice lunga. L’incenso lavora molto bene sulla purificazione degli ambienti dalle energie sottili stagnanti; prima della meditazione, della pratica yoga, è il metodo migliore per preparare l’ambiente circostante all’introspezione.

3# SPRAY CON VAPORIZZATORE

Una spruzzata di profumo naturale  in una stanza con aria viziata è come una ventata di aria fresca. Il semplice gesto di vaporizzare ci dà l’idea di lavare l’aria. qui non ci serve il fuoco, siamo liberi di portare questo oggetto con noi, in borsa in auto. Inoltre ci permette di profumare in pochi secondi anche cuscini, lenzuola, tende, coperte. uno strumento pratico che mantiene tutte le proprietà delle essenze.

4# BRUCIAESSENZE IN VETRO O CERAMICA

furono un vero boom (soprattutto i primi 10 anni del 2000) i diffusori con candeline Tea light che riscaldando l’acqua del piattino concavo facevano volatilizzare le essenze. Di grande effetto evocativo ed estetico, danno l’idea di essere davanti a un piccolo calderone dove puoi creare il tuo incantesimo olfattivo e non solo… spesso è difficile modulare la temperatura dell’acqua in quanto molti bruciaessenze la riscaldano troppo alterando le proprietà degli oli essenziali.

5# DIFFUSORE A ULTRASUONI

il diffusore elettrico che ha soppiantato in gran parte il precedente; la nebulizzazione avviene a freddo quindi il vantaggio più evidente è di lasciare inalterate le molecole odorose e l’energia dell’essenza.

La diffusione è costante e in alcuni casi programmabile. Ne esistono  di formati e dimensioni differenti e quasi tutti hanno un dispositivo luminoso per la cromoterapia associabile alle proprietà dell’aroma scelto. Credo che l’unico svantaggio sia quello di non poter utilizzare essenze troppo resinose in quanto la parte non volatile, ovvero la resina, si deposita in poco tempo sulla membrana del dispositivo, rallentando e infine bloccando la diffusione; la membrana comunque si può sostituire.

RISULTATO DEL GIOCO

Quale dei 5 metodi fa per te? ecco i risultati base alla tua scelta:

  1.  ROMANTICA . Chi accende una candela profumata è una persona attenta ai dettagli, alla bellezza, una cena a lume di candela è la tua serata preferita.
  2. SPIRITUALE. chi ama gli incensi ama la spiritualità vista  con gli occhi delle antiche sacerdotesse greche o del sacerdote egizio mentre bruciava il fragrante e prezioso incenso Kiphy; una visione primordiale del contatto con sé stessi,
  3. INDIPENDENTE: non ti piace essere legata a troppe variabili, sei un che prende e va, sei tu che scegli dove rivolgere le tue attenzioni e come trasformare l’ambiente intorno a te, uno spirito libero
  4. TRADIZIONALISTA: ti piace avere tutto in ordine e programmato per realizzare un progetto, se manca un ingrediente aspetti di procurartelo. Ami rivivere e assaporare le tradizioni della vita quotidiana.
  5. PRATICA. per te semplificare è un valore importante, una priorità; hai poco tempo durante la giornata e ti piace tutto quello che ti permette di risparmiarlo per dedicarlo a ciò che davvero è importante per te.